ItacaMente

L'Odissea dei Compagni di Ulisse alla ricerca di Se stessi

Prima di affrontare il viaggio avventuroso della Vita ...

Il titolo è un paradosso; infatti, il "viaggio della Vita lo si può attuare, esclusivamente, DOPO la Nascita!

Il paradosso sussiste, ovviamente, se mi fossi riferito a un Lettore ancora nel "grembo materno" ma poiché evidentemente, sia Lettore che Redattore sono nati già da tempo, tutto il discorso rimane in piedi per introdurre una considerazione veritiera anche se apparentemente inutile: la Nascita é la condizione necessaria affinché tutte le esperienze possano essere vissute e che tra agire e rimanere inerti è sempre preferibile agire.... anche se ci si dovesse rendere conto che un'azione potrebbe risultare deleteria o inutile.

Poiché per un Uomo adulto o adolescente spesso da alcune esperienze di vita tende a generarsi il sentimento di illusorietà e poiché a volte tale sentimento si radica profondamente, la personalità può entrare in conflitto con il carattere connaturato, è sufficiente un'interpretazione eccessivamente "negativa" o eccessivamente "positiva", per condizionare completamente l'esistenza individuale. 

 Quale criterio usare per definire l'eccesso, positivo o negativo che sia?

in corso di elaborazione

............

La Creazione dell'Uomo

Cosa cerca l'Uomo ?

Quali sono i caratteri distintivi della "materia vivente"?

Quali caratteri, invece, permettono di riconoscere la materia inerte?

 

 

Madre Gaia

Materia Vivente, Materia Inerte

Presentazioni personali e introduzione al sito

Sono Pasquale Lupo, Medico e Psicoterapeuta, vivo e lavoro a Salerno.

 La personale esperienza, cresciuta in questi anni di attività quotidiana ha sostenuto e modellato l'auto-percezione del Sé individuale come ben integrato nell'ambiente materiale e relazionale, perciò propongo al pubblico dei Lettori i miei pensieri e le mie  azioni personali (fatti e scritti) con l'intenzione di "offrire" al Lettore i risultati delle personali e dure critiche nei confronti del "vento culturale" attuale; il mio animo, infatti, mi suggerisce l'ipotesi che il dilagare delle "nuove tencologie" abbia concretizzato due eventi di segno opposto che hanno prodotto una profonda crisi del "senso del Sè" individuale.

L'ipotesi  emerge in ogni colloquio professionale, non psicoterapeutico.  Proprio questa evidenza desta la mia preoccupazione; infatti, un disagio psicologico, in ambito psicoterapeutico sarebbe "usuale" e coerente con questa richiesta professionale; invece, quando, dopo una diagnosi, indipendentemente dalla gravità della malattia, ogni proposta di terapia fisica e soprattutto farmacologica -ripeto, indipendentemente dalla gravità della malattia    

e conseguentemente, la speranza di poter contribuire alla ricostruzione di una Società che abbia evoluto la Tolleranza; è a disposizione della sensibilità di tutti gli Uomini di Buona Volontà, la possibilità di rivedere e ricostruire il "senso del Sé", influenzato da una "comunicazione empatica" tendenziosamente offerta dai mezzi di comuncazione di massa come "negatoria" di un futuro sostenibile!

Personalmente considero ogni elemento vivente ineluttabilmente integrato al sistema Natura anche se con gradi differenti di  "capacità adattiva" e particolare competenza operativa.

Considero, inoltre, ogni elemento vivente, come teso a evolvere sostenendo e proteggendo il "programma operativo di sopravvivenza individuale", alias omeostasi,  sin dal concepimento, prima della Nascita, fino alla Morte.   

 

Ricercare la "chiarezza" delle "cose" è il primo passo per tentare di condividere la Realtà.

La "chiarezza" delle "cose".

Le "virgolette" indicano i temi sviluppati.

La chiarezza e certamente una qualità relativa; infatti, un osservatore è il soggetto promotore del giudizio, dunque possiamo estendere l'affermazione dichiarando che tutte le qualità potrebbero essere considerate relative, cioè non universali!

 Quale potrebbe essere l'aggettivo, sostantivato, di maggior interesse attrattivo per l'Uomo? ..... La certezza .... ma ... ancora di più? 

                                                                 

  L'assolutezza  descrive una qualità

dell'Assoluto

Dunque, carissimo Lettore, se potessimo comunicare con termini assoluti, perentori e inappellabili né modificabili; avremmo creato un sistema sociale assolutista!

Domanda:

esplorando la Tuo Mondo conosciuto, che in qualche modo condividiamo -è il Nostro Pianeta- hai potuto distinguere Chi o Cosa mostra di preferire l'Assoluto al Relativo e Chi o Cosa invita al Relativo invece che all'Assoluto?

Insomma, TU LETTORE,

 specifico, unico e irripetibile Umano, cerchi per te stesso certezza o l'inganno?

In altre parole,  sei sazio per le "cose possedute"... o ...no?

Sei certo di conoscere le "cose possedute" tanto da usarle e riceverne soddisfacimento?

 

 

 

Cos'é una .... "cosa"?

........................................

 

Introduzione

In Naura Nulla si Crea, Nulla si distrugge ma tutto si trasforma.

 

Tutto, in Natura, dunque è in continuo mutamento, anche i corpi inerti come le pietre sono mutevoli per le azioni degli agenti atmosferici anche se l'osservazione umana non è sempre capace di percepirli.

COMUNICAZIONE EMPATICA

Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere o modificare un testo. Qui puoi raccontare ai tuoi visitatori chi sei e qual’è la tua storia.

La Comunicazione e il Senso di umanità

La capacità umana di comunicare si realizza su tre piani di espressione:

Comunicazione empatica.

Comunicazione verbale.

Comunicazione NON verbale.

 

Mentre "trasformare", è il "vebo" declinato dai Tempo  universale, l'intelligenza dell'Uomo lo coniuga agli stimoli percepiti da esso generando un significato che, modulando le azioni dei corpi viventi, reagisce agli stimoli trasforma la materia dei corpi viventi. I corpi inerti, invece, subendo gli stessi stimoli del Sistema Natura, si trasformano modificando la loro stessa natura fisica. 

NON SOLO

Infatti, sono due le "fonti" degli "stimoli individuali":

ESTERNI AL CORPO (esogeni, cioè generati dall'AMBIENTE)

INTERNI AL CORPO( endogeni, cioè generati dal CORPO INDIVIDUALE)

 La Natura materiale offre, a volte impone,  tutto ciò che i corpi  dei viventi possono assimilare tutto quanto i suoi sensi offrono al suo corpo pervaso dalla materia naturale stessa.

L'Uomo, come tutti i viventi, insomma, appartiene materialmente a Essa ma da essa stessa si divincola quando usa la fantasia, il talento espresso dal cervello,  strumento creativo, supremo, delle capacità umane. 

 

COMUNICAZIONE VERBALE

Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere o modificare un testo. Qui puoi raccontare ai tuoi visitatori chi sei e qual’è la tua storia.

COMUNICAZIONE NON VERBALE

Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere o modificare un testo. Qui puoi raccontare ai tuoi visitatori chi sei e qual’è la tua storia.
Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere o modificare un testo. Qui puoi raccontare ai tuoi visitatori chi sei e qual’è la tua storia.

COMUNICAZIONE EFFICACE

Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere o modificare un testo. Qui puoi raccontare ai tuoi visitatori chi sei e qual’è la tua storia.
Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere o modificare un testo. Qui puoi raccontare ai tuoi visitatori chi sei e qual’è la tua storia.

PSICONDIVISIONE

Sono Medico e Psicoterapeuta ho 64 anni, abito e opero a Salerno. Ho deciso di usare il web per poter condividere i disagi psicologici delle persone che mi conoscono; infatti, questo sito è un "prolungamento" della mia attività con WhatsApp

Nome*
Indirizzo email*
Messaggio*
Nome*
Indirizzo email*
Numero telefonico*
Soggetto
Messaggio*
Sono un paragrafo. Clicca qui per aggiungere o modificare un testo. Qui puoi raccontare ai tuoi visitatori chi sei e qual’è la tua storia.