ItacaMente

L'Odissea dei Compagni di Ulisse alla ricerca di Se stessi

Cos'è la Prossemica?

Il termine, derivato dall'inglese prox(imity) «prossimità», probabilmente composto col suffisso -emics come per phonemics «fonemica» e simili[1], è stato introdotto e coniato dall'antropologo Edward T. Hall nel 1963 per indicare lo studio delle relazioni di vicinanza nella comunicazione.(da Wikipedia)

Dal punto di vista dell'utilità di questo "studio della prossimità" dell'Uomo nei confronti di un simile, è  solo possibile immaginare che la distanza tra due "essenze viventi o non", possa anticipare per qualche ipotesi plausibile, la relazione affettiva che potrebbe, realmente essere in divenire.